Vai al contenuto
Negozio di Natale Supermercato Casa e cucina Offerte Auto e moto Idee regalo Elettronica Moda Bellezza Prima infanzia Scuola e ufficio Etica Accedi
Dove vendere online: TOP 10 dei migliori Marketplace italiani 2021

Dove vendere online: TOP 10 dei migliori Marketplace italiani 2021

Per le aziende che desiderano iniziare a esplorare la vendita online e ampliare il proprio mercato, conoscere il mondo dell’e-commerce diventa fondamentale.

Attenzione però: vendere online sembra veloce e immediato, ma farlo in maniera efficace non è proprio un gioco da ragazzi. Per vendere in autonomia, il primo passo è quello di creare un proprio sito, caricare all’interno il catalogo prodotti e, con l’aiuto di corrieri affidabili e vantaggiosi, costruire una rete di clienti che si fidino e si affidino proprio a voi.

C’è da dire però che gestire un proprio sito in maniera seria e professionale non è poi così semplice, che fare dunque?

I migliori e i nuovi Marketplace per vendere in Italia

  1. Amazon

  2. Ebay

  3. Etsy

  4. Eprice

  5. Facebook

  6. IBS

  7. Mano a Mano

  8. Commercio Virtuoso

  9. Privalia

  10. Zalando

Delegare la gestione dei propri prodotti a piattaforme di vendita online è la scelta più immediata e sensata che possiate fare, ve lo assicuriamo!

I Marketplace sono ormai diventati punto di riferimento per privati e aziende che affidano a queste piattaforme i propri prodotti, con l’intenzione di ottenere quanta più visibilità possibile.

La strategia giusta è propria questa: i Market sono i migliori portali per vendere online perché rendano immediata la visibilità e la fruizione dei prodotti da parte dei clienti al momento della ricerca.

 

 

 

 

TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE SU UN MARKETPLACE

Se ancora non vi è chiara la natura di questi portali di vendita e non siete ancora convinti del reale raggio d’azione di tali piattaforme, cerchiamo di sciogliere i dubbi e le perplessità insieme.

Cosa sono i Marketplace?

Il Marketplace è da immaginare come un grande luogo di incontri, di scambi e di magiche scoperte, pensate ad un enorme negozio dove poter curiosare tra gli scaffali, scovando tutto ciò di cui necessitate.

Le vetrine dei negozi si trasformano in pagine web che espongono i tipi di prodotti desiderati e forniscono tutte le informazioni necessarie per una giusta vendita e per un buon acquisto (scheda dei prodotti, strumenti di analisi, informazioni su costi e spedizioni, assistenza e recensioni).

I Marketplace permettono agevolmente di trovare una vastità di prodotti non indifferente e, di conseguenza, di poter filtrare le offerte da più venditori senza tanto sforzo.

 

LA COMODITA’ DEI NEGOZI VIRTUALI

I negozi virtuali di questa natura mettono in contatto venditori e clienti, fungendo essi stessi da intermediari nella comunicazione tra i due soggetti.

L’interazione tra cliente e fornitore diventa quindi semplice, comoda e immediata e per qualunque tipo di necessità si può sempre far riferimento direttamente all’assistenza del Marketplace scelto.

Le condizioni di vendita e di acquisto sono generalmente comode e sicure; normalmente le persone preferiscono affidarsi a pagamenti online su piattaforme di vendita conosciute piuttosto che su siti più piccoli e meno noti. Questo è un altro vantaggio non indifferente e da non sottovalutare per i venditori che scelgono di affidarsi a queste modalità di vendita.

C’è da dire che ormai la popolarità dei Marketplace è senza limiti e anche le piattaforme meno conosciute vantano di un numero di vendite soddisfacente.

 

 

 

 

PERCHE’ CONVIENE VENDERE NEI MARKETPLACE

I Marketplace possono essere generalisti, e quindi vendere ogni tipo di prodotto, o possono definirsi verticali, cioè specializzati in un particolare settore; al venditore basterà scegliere la piattaforma di vendita con la quale meglio si identifica, iscriversi e iniziare così la crescita del proprio business, sfruttando la eco che i miglior portali donano ai prodotti.

In questo modo i venditori più piccoli non saranno più invisibili, ma appariranno tra i risultati di ricerca di un’infinità di persone.

Da considerare anche la comodità di non doversi preoccupare del servizio clienti o della gestione del magazzino: il processo di vendita e di post-vendita è gestito dal Marketplace da voi individuato. 

Aprire un negozio online sta prendendo sempre più piede tra i venditori intraprendenti e in Italia il numero di E-commerce è in crescita ogni anno di più rispetto al precedente. Inoltre moltissimi utenti trovano la necessità e il desiderio di acquistare online, considerando i tempi quotidiani frenetici e la semplicità di scegliere e acquistare direttamente dal proprio smartphone o computer.

 

LA CLASSIFICA DEI MIGLIORI MARKETPLACE PER VENDERE ONLINE IN ITALIA

Abbiamo appena visto quanto convenga vendere su portali affidabili, ma cerchiamo ora di capire quali siano i migliori Marketplace in Italia con i quali confrontarsi.

I vantaggi della tecnologia abbiamo capito essere innumerevoli e vendere in Marketplace italiani conosciuti e noti ne ha ancora di più!

Vi descriviamo in ordine alfabetico i portali di vendita online e come riuscire a diventarne parte:

 

#1 AMAZON

Se pensate alla vendita e all’acquisto di prodotti online, sicuramente il primo nome che salterà alla vostra mente sarà quello di Amazon.

Dal 2017 10mila aziende italiane hanno scelto di affidare la vendita dei loro prodotti a questo colosso che ha di conseguenza permesso ai più piccoli e non di accrescere il proprio mercato con grande facilità e immediatezza.

Per i Seller, vendere su Amazon è possibile attraverso due modalità:

 

 FBA: per i venditori significa consegnare i prodotti alla piattaforma e poi non preoccuparsi più di nulla perché sarà Amazon stesso a prendersi l’incarico di gestire ogni cosa, dall’inventario alla spedizione.

È un servizio vantaggioso ma costoso, è dunque da valutare se vi conviene veramente.

 

FBM: per i venditori questa modalità permette di occuparsi del processo di vendita in toto. Questa dinamica può essere vantaggiosa per quanto riguarda i costi rispetto alla precedente modalità FBA, ma obbliga il venditore a attenersi alle regole di Amazon nella gestione delle spedizioni e del servizio clienti.

Per questo portale online di vendita online le commissioni variano dal 6 al 20% in base alla categoria del prodotto.

Entrare a far parte della rete di venditori di Amazon può risultare un po' complicato, la piattaforma infatti seleziona solo coloro i quali rientrano in specifiche categorie, distinguendosi come “venditori top”.

 

Se vuoi conoscere di più su come vendere con Amazon, clicca qui.

#2 EBAY

Ebay è una piattaforma in crescita continua e può essere una valida soluzione per vendere online.

Vanta di un vasto numero di venditori non professionisti che si approcciano al Marketplace per riuscire a gestire con più facilità il processo di vendita. Nato come piattaforma di aste per privati oggi trovano spazio anche i venditori professionisti.

Iniziare non è nulla di complicato: bisogna decidere se iscriversi come azienda o come privati e caricare di conseguenza i propri prodotti o oggetti selezionando un prezzo fisso o posizionandoli all’asta. Le commissioni di vendita sono del 10%.

Ci sentiamo di consigliarvi di allegare sempre foto descrittive del prodotto perché saltano immediatamente all’occhio del compratore interessato e gli permettono di farsi un’idea di quanto sta per acquistare. Inoltre come Seller devi puntare ad avere un’ottima pagina di recensioni che suggerisca ai clienti quanto tu sia un valido e fidato.

Per come vendere su Ebay, clicca qui.

#3 ETSY

L’eco-sostenibile sta ormai prendendo sempre più piede e Etsy è l’e-commerce per chi ama il vintage e tutto ciò che è fatto a mano.

Per gli hobbisti e i venditori non professionisti gestire qui i propri prodotti è semplice e interessante: il primo passo è iscriversi alla piattaforma, caricare le foto e le descrizioni degli articoli selezionati e infine decidere il prezzo per ognuno di questi.

Si tratta di un Marketplace di semplice utilizzo. Da tenere a mente: Etsy trattiene una tariffa di inserzione e il 3,5% sul prezzo di vendita.

Clicca qui per info più dettagliate.

#4 EPRICE

È un Marketplace verticale focalizzato su tecnologia ed elettrodomestici.

Qui milioni di utenti navigano ogni giorno e la visibilità dei prodotti è quindi in continuo flusso; affidabilità, visibilità, risparmio e sicurezza sono parole chiave per la piattaforma ePrice.

Le commissioni di vendita variano in base alla categoria del prodotto e vanno dal 5,5% al 8%.

Per entrare nella rete di venditori non ci vorrà molto tempo e sarete soddisfatti di esservi affidati ad una piattaforma sicura.

Ecco come diventare venditore.

#5 FACEBOOK

Avendo uno store online e volendo fare i primi passi verso un business che possa incrementare le tue vendite, Facebook può fare al caso tuo poiché offre due diverse sezioni di shopping, e quindi anche di vendita: parliamo di Facebook Marketplace e delle vetrine.

La differenza tra i due? Vediamo le tipologie di venditori e di acquirenti alle quali si rivolgono.

Il Marketplace funge da intermediario tra venditori, produttori e privati che mostrano i prodotti ad un certo prezzo, qui l’acquirente ha la possibilità di mettersi facilmente in contatto con il proprietario dell’articolo per saperne di più o per concludere l’affare.

Le vetrine invece funzionano diversamente, sono il luogo dove esporre i tuoi prodotti per venderli direttamente attraverso la tua pagina Facebook, arrivando in pochi passaggi al check-out.

Vendere attraverso Facebook è un buon metodo se ci si vuole concentrare su sistemi veloci e su piccoli numeri. Il vantaggio è che non ci sono costi di commissioni.

Se sei interessato, leggi qui e scoprine di più.

#6 IBS

L’e-commerce italiano perfetto per la vendita e l’acquisto di libri.

Si tratta di una libreria italiana online che vanta di un vastissimo assortimento di libri, E-book, DVD, videogiochi e simili.

Se sei interessato alla sola vendita di questo tipo di articoli, affidarsi a IBS è la scelta giusta: una volta contattata l’assistenza e deciso un contratto, potrai gestire in autonomia gli ordini, sarai comunque supportato dall’assistenza della piattaforma in caso di necessità.

Le commissioni di vendita variano dal 5% al 15% in base alla categoria merceologica di appartenenza.

Per contattare l’assistenza, clicca qui.

#7 MANO A MANO

Il Marketplace Francese del Fai-da-te che si caratterizza per categorie di oggetti in ambito di bricolage e di giardinaggio.

È il portale adatto a tutti coloro che sono interessati a vendere oggetti utili per il giardino, fornitura per l’edilizia, utensili e prodotti di questo genere.

Le commissioni di vendita qui sono del 7%.

Importante su ManoaMano è rispettare gli standard sull’offerta del tuo catalogo, gestire le spedizioni in maniera adeguata e prestare molta attenzione al servizio clienti: sono tutti punti di forza di un Marketplace di questo tipo.

Ecco come vendere su ManoaMano.

#8 COMMERCIO VIRTUOSO

CommercioVirtuoso.it è l'unico vero Marketplace italiano nato per promuovere le piccole e medie imprese italiane.

È il marketplace perfetto per chi ha un piccolo negozio ma anche per le aziende più grandi e strutturate alla ricerca di nuovi canali di vendita.

Come Amazon è una piattaforma generalista sulla quale si trovano articoli di ogni natura e per questo attrae tipologie di cliente molto varie.

L’affidabilità della piattaforma e la cura del servizio clienti sono sicuramente punti di forza per questo Marketplace 100% italiano.

È una piattaforma in rapida espansione e il punto di forza sono Le commissioni di vendita piccole e contenute a partire dall'8%.

La filosofia della piattaforma è quella di sostenere e garantire un reale profitto ai propri venditori.

Diventare venditore su CommercioVirtuoso.it è facile veloce e l’assistenza ai venditori avviene per via telefonica. 

Inoltre alla spedizione ci pensa il Marketplace

Qui Maggiori informazioni su come diventare venditore su CommercioVirtuoso.it.

#9 PRIVALIA

Parliamo ora di un altro Marketplace verticale, focalizzato sul settore moda e che conta numerosi clienti in tutto il mondo.

Privalia fa parte del gruppo francese Veepee e organizza “vendite-evento” che si concentrano su singoli e specifici brand, dedicate solo a chi è iscritto al sito e circoscritte in un certo tempo.

I venditori interessati a questo settore dovranno compilare un form di registrazione iniziale, attraverso il quale la piattaforma valuterà i requisiti dei singoli venditori. Il vantaggio di essere partner Privalia è che sarà la piattaforma stessa a gestire la vendita, la spedizione e l’assistenza al cliente. Le commissioni di vendita qui vanno dal 5% al 20%.

Scopri di più su Privalia.

#10 ZALANDO

Accessori, abbigliamento e scarpe sono il tuo settore di vendita? Zalando è sicuramente il Marketplace dove vendere in Italia adatto per te. Stiamo parlando di un e-commerce settorializzato nella moda che concede ai venditori che lo desiderano uno spazio dedicato al loro Brand.

Le commissioni sono del 5% e per vendere su Zalando è necessario diventarne partner ufficiale, raggiungere i requisiti richiesti su come vendere prodotti moda e sull’obbligatorietà di offrire un eventuale reso gratuito al cliente.

Ecco cos’è il Partner Program di Zalando.

TUTTI I VANTAGGI DI VENDERE SUI MARKETPLACE

Le possibilità per vendere online in Italia sono molte e differenziate tra loro, sta a voi scegliere la strada che ritenete più valida e adatta ai vostri interessi e ai vostri prodotti.

Ci sono innumerevoli vantaggi per cominciare a vendere online e affidarsi alle migliori piattaforme sopra elencate, ve ne ricapitoliamo alcuni:

  • Vendere senza preoccuparsi della spedizione e del servizio clienti
  • Proporre e far conoscere i vostri prodotti a milioni di clienti e raggiungerli in maniera comoda e immediata
  • Espandere le proprie vedute e le proprie possibilità all’interno di un mercato che è in continua crescita
  • Offrire i propri prodotti e articoli in Italia, ma anche all’estero.

  

5 CONSIGLI PER SCEGLIERE UN MARKETPLACE

  1. Stai attento alle commissioni di vendita, per non rischiare di vendere numeri elevati ma guadagnare ben poco
  2. Scegli la piattaforma più in linea con le tipologie di prodotto che vuoi vendere
  3. Assicurarti che i portali online scelti permettano facilmente di diventare loro venditore
  4. Scegli piattaforme online semplici e intuitive
  5. Assicurati che i Marketplace si occupino in maniera adeguata del servizio clienti

 

PRO E CONTRO DEI BEST 10 MARKETPLACE IN ITALIA

 Vediamo una tabella riassuntiva dei punti focali per scegliere il Marketplace adatto a te:

 

MARKETPLACE

Commissioni di vendita

Assistenza ai clienti

Assistenza ai venditori

Amazon

Dal 6% al 20%

10/10

7/10

ManoaMano

7%

9/10

9/10

Ebay

10%

7/10

7/10

Etsy

3,5%

8/10

6/10

ePrice

5,5% al 8%

9/10

9/10

Facebook

/

6/10

5/10

IBS

5% al 15%

8/10

8/10

Commercio Virtuoso

dal 5 all’11%

8/10

9/10

Privalia

dal 5% al 20%

8/10

9/10

Zalando

5%

9/10

8/10

Articolo precedente Gli stivali più trendy dell’autunno 2021: la guida per sceglierli
Prossimo articolo Capelli più brillanti dopo l’estate: come farli splendere in 5 mosse

Lascia un commento

I commenti devono essere prima approvati dall'amministratore

* Campi obbligatori